Cosa sognano i cani?

0
372

I nostri amici a 4 zampre sognano alla grande! Una ricerca pubblicata dall’Università di Harvard ci rivela cosa occupa i loro pensieri durante il sonno

cosa sognano i cani

Che i nostri amici a quattro zampe sognino è cosa risaputa. Chi ha un cane, specialmente cucciolo, avrà sicuramente notato che, mentre dorme, muove le zampe, arriccia il naso o, addirittura, che emette guaiti o suoni simili a quando abbaia.

Cani e gatti, cosi come gli uomini sperimentano le due fasi del sonno, NREM e REM. Proprio come accade per noi, durante i sogni, si assiste a rapidi movimenti oculari (REM – rapid eye movement) che stanno proprio ad indicare la loro attività onirica.

Ma cosa sognano i cani? Secondo una ricerca pubblicata dalla Harvard University i cani sognerebbero spesso i loro padroni che avvertono come una presenza dominante nelle loro vite. 

La dottoressa Deirdre Barrett ha affermato:“non c’è motivo di pensare che questi animali si comportino diversamente dagli umani: dal momento che i cani sono in genere estremamente attaccati ai loro proprietari, spesso quando dormono sognano la loro faccia, il loro odore, insomma il piacere di ricordarli o purtroppo, spesso, anche la paura quando vengono maltrattati”

Nei sogni gli animali rivivono le esperienze vissute, sono infatti in grado di rielaborare ciò che imparano, esattamente come accade nell’uomo.

Pare, inoltre, che le razze di piccola taglia facciano sogni brevi ma più frequenti, mentre i cani di peso maggiore tendano a sognare di meno ma i loro sogni hanno una durata maggiore.

Infine, per i cuccioli il sogno rappresenta una tappa fondamentale della loro crescita in quanto li aiuta a rielaborare ciò che hanno appreso per la prima volta. Per questo motivo tendono a sognare molto di più dei cani adulti.

Condividi

Aggiungi un commento!



Articolo precedenteSono gemelli ma uno nasce nel 2016 e uno nel 2017
Prossimo articoloI disegni di Vincent Bal fatti con le ombre
Solco il mare del web da quando ho memoria, lo faccio con una barchetta di carta dalle vele di zucchero. Mi nutro di notizie e storie curiose, le pesco ogni giorno quando muore il sole. Non ho fretta di raggiungere la terraferma, del resto perché fermarsi a guardare il sole che nasce quando puoi andargli incontro?

ADS