Il medico che si operò da solo

0
398

Leonid Rogozov era l’unico medico di una spedizione sovietica in Antartide che aveva il compito di costruire un nuovo campo base.

Nell’aprile del 1961 Rogozov, che all’epoca aveva 27 anni, cominciò a sentirsi male: inizialmente si trattava di nausea, malessere e debolezza, ma poi comparvero anche dolore addominale che si espandeva al quadrante destro inferiore e febbre a 37.5 °C.

Il campo si trovava a più di mille chilometri dal primo villaggio, l’inverno continuava inesorabile e nessuno avrebbe potuto raggiungere Leonid per aiutarlo.

_82696242_23.2.1968leningrad-l.rogozov

Si legge nel diario: «Sembra che io abbia l’appendicite. Continuo a mostrarmi tranquillo, perfino a sorridere. Perché spaventare i miei amici? Chi potrebbe essermi di aiuto?»

Presto però le condizioni del giovane chirurgo peggiorarono e Rogozov capì che, se voleva salvarsi, avrebbe dovuto compiere un gesto estremo.

Alle due del mattino del 30 aprile, dopo una meticolosa preparazione Rogozov si opera di appendicectomia da solo aiutato da un metereologo e da un meccanicoÈ la prima volta nella storia della Medicina. 

Dr. Leonid Rogozov operating himself to remove his appendix in Antarctica, 1961 (2)

Ha deciso di operare senza guanti perché sa che dovrà orientarsi soprattutto con il tatto. Dopo essersi praticato un’anestesia locale, effettua un’incisione di 10-12 centimetri per raggiungere l’appendice, ogni 4-5 minuti deve fermarsi per 20-25 secondi, a causa del senso di debolezza che avanza. Perde molto sangue e tutta l’operazione diventa molto difficile.

Finalmente ecco l’appendice. In quel momento, il cuore di Rogozov rallenta, e lui si sente svenire, pensa che tutto stia per finire male però, alla fine, ce la fa a rimuoverla e a ricucire la ferita.

_82696235_novolazarevskaya1961-l.rogozovandyurivereshchagin,hismateatnovolazarevskaya

L’intervento riesce perfettamente, Leonid Rogozov morirà il 21 settembre 2000, quindi quasi quarant’anni dopo lo straordinario intervento di appendicectomia su se stesso.

 

ADS