Regali di Natale? Occhio alla truffa.

0
205

Come tutti gli anni, col Natale alle porte, si registra un aumento delle truffe dei finti corrieri che consegnano pacchi e scatole vuote chiedendo alle ignare vittime un pagamento in denaro.

shutterstock_216667807-600x350

La “truffa dei pacchi fantasma” si sta allargando in tutta italia a macchia d’olio al punto che, la stessa Polizia di Stato, attraverso la sua pagina Facebook ha invitato tutti a fare molta attenzione.

Il modo di agire di questi truffatori è ormai consolidato: un finto corriere contatta telefonicamente la vittima e con la scusa di dover consegnare un pacco chiede dei soldi per il ritiro. Gli ultimi casi sono stati segnalati nella zona di Firenze.

acquisto-on-line-consegna-corriere-pacco.merce_

“L’ultimo episodio – si legge nella pagina Facebook della Polizia di stato – è avvenuto quando una fiorentina di 60 anni ha subito un tentativo di truffa da un uomo che l’ha contattata dal telefono annunciandole l’arrivo di un pacco inviato dalla polizia di Stato, per il ritiro del quale avrebbe dovuto pagare 130 euro. Tra gli altri episodi, nei giorni scorsi, sempre a Firenze, un uomo è stato raggirato da un falso addetto alle consegne, che gli ha consegnato un pacco vuoto, che avrebbe dovuto contenere un pc, dietro pagamento di oltre 1000 euro”. Per non cadere nella truffa, la polizia di Stato raccomanda di non dare pagare nessun corriere se non si è certi della provenienza e di segnalare immediatamente ogni episodio di questo tipo telefonando al 113.

 

ADS