L’automobile che va ad acqua. Sogno o realtà?

0
160

L’idea è tutta italiana e appartiene all’ingegnere pugliese Lorenzo Enrico che lavora da anni per realizzare un automobile alimentata esclusivamente ad acqua.

La tecnologia Hydromoving si basa  sulla struttura stessa dell’acqua, costituita da un combustibile, l’ossigeno, e un comburente, l’idrogeno. Enrico ha trovato un metodo per estrarre l’idrogeno e utilizzarlo come fonte di energia, cosa che garantirebbe bassi consumi ed emissioni limitate. Si tratta di un sistema estremamente semplice, basato sulla creazione di celle di scissione elettrolitica.

auto_acqua_hydromoving

“È una cosa fantastica. Ci ho lavorato 12 ore al giorno. Quello che sentite è solo vapore acqueo”. Questa è la gioia dell’ingegnere, che ha visto ripagati tutti i suoi sforzi.

Il motore ad acqua piovana riesce a fare un kilometro per ogni millilitro di serbatoio. Di conseguenza, ogni litro garantisce un’autonomia di 1000 chilometri. Tutto ciò non porta a nessuna diminuzione dal punto di vista delle prestazioni e della potenza, mentre i consumi e le emissioni crollano sostanzialmente del 30%. Sarà tutto vero?

Clicca e guarda il video!

Condividi

Aggiungi un commento!



Articolo precedenteDimentica il pranzo a casa, ecco come lo recupera
Prossimo articoloIl bambino di NEVERMIND 25 anni dopo
Solco il mare del web da quando ho memoria, lo faccio con una barchetta di carta dalle vele di zucchero. Mi nutro di notizie e storie curiose, le pesco ogni giorno quando muore il sole. Non ho fretta di raggiungere la terraferma, del resto perché fermarsi a guardare il sole che nasce quando puoi andargli incontro?

ADS